Mi sono insediato il 15 Dicembre 2017. Siamo entrati in piena operatività a Gennaio 2018. La mia prima attività parlamentare non poteva non essere indirizzata alla mia città: Sciacca. Sciacca nei decenni è stata conosciuta per le sue terme che portano benefici turistici, e quindi economici, non solo alla sola città ma anche all’intero territorio. La storia delle Terme comincia oltre 3000 anni fa, quando Dedalo, famoso per aver costruito il più famoso dei labirinti a Creta, fuggì dalla sua terra e giunse in Sicilia. Toccò Sciacca, un luogo meraviglioso nel quale, tra vegetazione e mare azzurro, sgorgava dalla terra un’acqua bollente e dalle tante proprietà benefiche. È così che iniziò la storia delle terme saccensi, rinomate in tutta la Sicilia e amate dalla comunità.

La riapertura delle terme è un volano imprescindibile per il rilancio turistico di Sciacca e dell’intera zona. Quindi il 31 Gennaio 2018 ho presentato il mio primo atto parlamentare. Un’interrogazione per chiedere il rilancio delle Terme di Sciacca e del termalismo in Sicilia. Da allora, non ho mai abbassato l’attenzione. Ho studiato, ho ascoltato, ho scritto e interloquito incessantemente avendo il solo obiettivo di mettere in campo tutte le iniziative necessarie a rilanciare il complesso termale della città che da troppi anni è in stato di abbandono. Spesso le mie istanze non hanno trovato la giusta attenzione. Eppure, ricordo molto bene le parole spese, proprio in occasione della vittoria del Presidente Musumeci, nei riguardi delle terme di Sciacca ma, purtroppo, nulla è cambiato per la città che continua ad assistere al triste spettacolo del complesso termale chiuso.

L’anno scorso, in prossimità del Natale, ho inviato una missiva al Presidente della Regione. Ho chiesto un dono per il territorio: La tanto proclamata apertura del complesso termale! 

Tra poco è di nuovo Natale. Un altro Natale che la gente di Sciacca è costretta a passare priva di una forte identità.

I proclami politici che negli ultimi anni si sono succeduti e le promesse elettorali che sono sempre rimaste disattese hanno esasperato la comunità marinara. Sciacca e l’intero settore meridionale della Sicilia infatti, da tempo immemore riconosce nelle terme un importante segno di appartenenza oltre che, si rammenti, un serio sbocco occupazionale di rilancio turistico.

Adesso finalmente si apprende un primo timido passo in avanti. La pubblicazione della manifestazione di interessa. Incompleta per carità ma a mio avviso sempre un passo avanti. Sappiano tutti che io non arretro di un centimetro.

 

 

 

 

Stampa
Condividi