La selezione riguarda la figura di vigilanti, ovvero di coloro che saranno chiamati ad occuparsi dell’accoglienza del pubblico e della gestione, nonché della tutela, dei luoghi che sono tenuti a preservare come musei e siti archeologici.

Nei prossimi mesi dovrebbe essere pubblicato un bando ulteriore dedicato stavolta alla selezione di personale amministrativo.

Le assunzione di nuove risorse al Mibac rappresenta uno dei passaggi funzionali ad ottenere un rinnovamento del personale della pubblica amministrazione, soprattutto di quelle centrali.

Il concorso pubblico al Ministero dei Beni Culturali rappresenta, insieme a quello presso il Ministero dell’Istruzione e dell’Università e della Ricerca e al Ministero della Giustizia, uno dei più attesi dell’anno in corso: secondo il Ministro Bonisoli, attraverso il bando pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale si darà inizio alla procedura di incremento del personale del Mibac che attualmente soffre di pesanti carenze di personale.

A detta del Ministro, queste carenze di personale sono state dovute alle mancate assunzioni degli anni precedenti: è proprio per questi motivi che, secondo il piano di assunzioni elaborato, entro i prossimi mesi si procederà alla selezione di altre figure da impiegare presso il Mibac, per un totale di 5400 unità.

Requisiti e modalità di partecipazione

Per poter partecipare alla selezione di 1052 unità da impiegare presso il Ministero dei Beni Culturali, è necessario possedere determinati requisiti:

  • diploma di scuola secondaria,
  • cittadinanza italiana o comunque di uno degli stati membri dell’Unione Europea,
  • idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni che le figure selezionate saranno chiamate a svolgere,
  • godere dei diritti civili e politici,
  • non essere stati dispensati da un impiego presso la pubblica amministrazione,
  • età superiore ai diciotto anni.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il prossimo 23 settembre, seguendo le modalità specifiche descritte nel bando di concorso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.

OFFERTE DI LAVORO

Per poter partecipare alla selezione, sarà necessario effettuare il previo pagamento di una quota pari a dieci euro, la quale dovrà essere allegata alla domanda di partecipazione.

A tal proposito, si consiglia a tutti coloro che sono interessati a partecipare alla selezione per concorrere all’assegnazione di uno dei posti messi a concorso di consultare il bando dell’iniziativa, da ieri reperibile in Gazzetta Ufficiale o sul sito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.