ECCO IL BANDO DEL MINISTERO DELL’AMBIENTE. SI CERCANO BIOLOGI, INGEGNERI, CHIMICI, LAUREATI IN ECONOMIA, AMBIENTE, ARCHITETTURA.

Sulla Gazzetta Ufficiale serie speciale Concorsi ed esami n. 63 del 9 agosto 2019 è stato pubblicato  il bando di concorso per l’assunzione di complessive 251 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato da inquadrare nell’Area III, posizione economica F1, presso il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, nella sede unica di Roma, per i profili di seguito specificati:

  • n. 55 funzionari con competenze nel settore dell’ingegneria per l’ambiente e il territorio, energetica e nucleare, gestionale, civile;
  • n. 35 funzionari con competenze nel settore dell’economia e fiscalità ambientale;
  • n. 25 funzionari con competenze nel settore della pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale, e nell’architettura del paesaggio;
  • n. 22 funzionari con competenze nel settore delle scienze biologiche e biologia marina;
  • n. 11 funzionari con competenze nel settore delle scienze chimiche;
  • n. 30 funzionari con competenze nel settore delle scienze geologiche e geofisiche;
  • n. 60 funzionari con competenze nel settore delle scienze naturali, scienze ambientali, agrarie e forestali;
  • n. 13 funzionari con competenze nel settore delle scienze statistiche, l’informatica, la società dell’informazione.

La domanda di ammissione al concorso deve essere compilata ed inviata, esclusivamente per via telematica, compilando il modulo on line  tramite il sistema “Step-One 2019” all’indirizzo internet https://www.ripam.cloud, entro il termine perentorio di quarantacinque giorni decorrenti dal giorno della pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica e, quindi, entro il 23 settembre 2019.
Il sistema di iscrizione rilascia la regolare ricevuta esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica ordinaria. Pertanto non deve essere inserito l’indirizzo PEC. Per eventuali informazioni, e comunque prima di procedere all’iscrizione, si rammenta di prendere visione dell’apposita guida alla compilazione della domanda e delle  FAQ che saranno costantemente aggiornate sulla base dei quesiti posti dai candidati.
Qualora  nelle FAQ non si trovasse la risposta  alle proprie domande e per eventuali problematiche tecniche connesse all’utilizzo della piattaforma Step One 2019 è possibile porre dei quesiti esclusivamente attraverso il form che viene messo a disposizione di tutti coloro che accedono al modulo di candidatura cliccando sull’icona ​? (punto interrogativo) in alto a destra nelle pagine web della piattaforma Step One 2019.
Per la partecipazione al concorso dovrà essere effettuato, a pena di esclusione, il versamento della quota di partecipazione di € 10,00.

In allegato il Bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – 4° serie speciale n. 63 del 9 agosto 2019.

Stampa
Condividi