FINALMENTE il bando della misura 16.4. Finanziamenti fino a 100 mila euro a sostegno alle filiere corte

Attivata finalmente la sottomisura 16.4 “Sostegno alla cooperazione di filiera, sia orizzontale che verticale, per la creazione e lo sviluppo di filiere corte e mercati locali e sostegno ad attività promozionali a raggio locale connesse allo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali ” di prossima uscita.

La sottomisura 16.4 , il cui bando è stato pubblicato in data 28/09/2018, è volta a rafforzare e promuovere la creazione di reti al fine di favorire la cooperazione tra gli operatori del settore primario, con particolare attenzione alle filiere corte e ai mercati locali. Il sostegno, pertanto, nell’ambito della presente sottomisura è finalizzato a garantire che le filiere corte e i mercati locali raggiungano il loro potenziale beneficio per l’intero tessuto sociale, anche nelle zone in cui sino ad oggi non sono riuscite a svilupparsi. A tal fine, i beneficiari della presente sottomisura dovranno promuovere la diffusione del modello innovativo di cooperazione lungo la stessa filiera e/o tra diverse filiere, in modo da innescare anche processi di emulazione da parte di soggetti potenzialmente interessati

Per fare ciò vengono messi a disposizione 2.000.000 di euro in favore di agricoltori, cooperative, trasformatori e rivenditori che svolgono le attività  ammissibili al supporto della misura 16.4 organizzati in gruppi di cooperazione, poli o reti. Per la misura in questione non viene fatta la suddivisione in macroaree, pertanto possono partecipare tutte le aziende siciliane.

La sottomisura prevede la realizzazione di due tipologie di interventi quali:

  1. cooperazione per lo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali;
  2. promozione delle filiere corte e dei mercati locali.

Per ciò che riguarda la prima tipologia di intervento, sono ammissibili interventi di costituzione del soggetto e di animazione dell’area interessata, al fine di ampliare la partecipazione al progetto e rendere fattibile un progetto territoriale collettivo.

Per la tipologia di intervento relativa la ” Promozione delle filiere corte e dei mercati locali”, considerato che l’attività di comunicazione e promozione è indispensabile per far conoscere ai consumatori regionali i prodotti locali e per sviluppare e/o potenziare la filiera corta ed i canali di vendita diretta, si prevede di finanziare i seguenti interventi:

  1. organizzazione e/o allestimento e/o promozione di eventi/manifestazioni ed iniziative di valorizzazione delle produzioni locali (fiere, sagre, mercati del contadino, ecc.) con particolare riferimento alle produzioni di qualità;
  2. organizzazione e realizzazione di educational tour e visite aziendali volti alla promozione della filiera corta e dei mercati locali (attività finalizzate alla conoscenza diretta dei luoghi di produzione e dei metodi di lavorazione dei prodotti, nonché delle caratteristiche del territorio di produzione) rivolti a responsabili di acquisto dei GAS regionali (Gruppi di Acquisto Solidali), dei punti vendita operanti in Sicilia anche in forma associata o organizzata e delle strutture del canale HO.RE.CA. situate nel territorio regionale.
  3. promozione presso i mercati ortofrutticoli, punti vendita e strutture del canale Ho.Re.Ca. operanti nel territorio regionale che prevedono la vendita dei prodotti al consumatore;
  4. creazione e/o promozione di portali/siti web e App finalizzati alla vendita diretta on-line (ecommerce).

Le azioni di promozione devono quindi riguardare la filiera corta o il mercato locale complessivamente inteso, e non specifici prodotti. Il sostegno per qualsiasi materiale o attività promozionale deve rendere i potenziali clienti/consumatori consapevoli dell’esistenza della filiera corta o del mercato locale, evidenziando i benefici dell’acquisto attraverso questi strumenti.

Per le azioni di cooperazione per lo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali sono ammissibili i seguenti costi(Max 40% dei costi del progetto):

  • costi amministrativi e legali per l’eventuale costituzione del partenariato;
  • costi per la predisposizione del progetto di cooperazione;
  • costi di animazione per la partecipazione delle imprese al progetto di cooperazione;
  • costi di esercizio delle attività, compresi quelli relativi al personale e spese generali.

Per gli interventi di promozione delle filiere corte e mercati locali sono ammissibili i seguenti costi (almeno il 60% dei costi del progetto):

  • costi diretti relativi alla realizzazione di educational tour e visite aziendali finalizzati alla promozione della filiera corta e dei mercati locali (attività finalizzate alla conoscenza diretta dei luoghi di produzione e dei metodi di lavorazione dei prodotti, nonché caratteristiche del territorio di produzione);
  • costi relativi alla realizzazione di degustazioni, giornate dimostrative e gastronomiche territoriali;
  • costi relativi all’organizzazione e partecipazione a manifestazioni, esposizioni, rassegne ed eventi al fine di diffondere la conoscenza della filiera corta che si intende promuovere;
  • costi dei materiali e dei prodotti distribuiti gratuitamente durante le iniziative promozionali quali: fiere, degustazioni, tasting, promozione sui canali HORECA;
  • costi per la realizzazione e/o promozione di portali/siti web e App finalizzati alla vendita diretta on-line (e-commerce);
  • costi per la realizzazione e/o adozione di un sistema informatico gestionale comune (software);
  • costi di promozione, materiale pubblicitario esclusivamente per la promozione degli eventi/manifestazioni ed iniziative di valorizzazione delle produzioni locali oggetto della domanda;
  • costi di noleggio allestimento ed organizzazione di fiere, festival e/o iniziative rilevanti per la commercializzazione dei prodotti.

La sottomisura 16.4 è attivata tramite procedura valutativa detta a “sportello” e l’intensità del sostegno, concesso in conto capitale, è pari al 100% dei costi sostenuti e ritenuti ammissibili con un importo massimo di spesa ammessa di € 100.000,00 per beneficiario a rimborso delle spese sostenute, al netto dell’IVA.

LE domande andranno presentate secondo tale calendario

  • 1° finestra – dal 28 settembre 2018 al 30 novembre 2018 – dotazione 1.000.000,00 €
  • 2° finestra – dal 1 marzo 2019 al 30 aprile 2019 – dotazione 1.000.000,00 €

 

Per poter capire se si possiedono i requisiti per partecipare e come candidarsi leggete il bando da QUI.