PESCA: UN BANDO DA 2,5 MILIONI DI € PER PERMETTERE LA TRASFORMAZIONE E LA COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI

Ormai molti di voi sanno il mio impegno da parlamentare rivolto nel confronti del mondo della Pesca. Per me è prioritario e fondamentale investire nei settori trainanti l’economia Siciliana. La pesca, insieme al turismo e all’agricoltura è sicuramente un settore strategico. Infatti, Ho fortemente voluto la commissione attività produttive che ha proprio competenza su pesca ed agricoltura. Attualmente è in discussione una mia proposta di riordino delle leggi sulla pesca. Per rendere tutto più semplice a chi vive di questo mondo.

Mi fa piacere informarvi che è uscita la misura 1.42 FEAMP che sostiene gli investimenti realizzati dagli operatori siciliani della pesca per permettere la trasformazione e commercializzazione del pescato e la limitazione delle catture indesiderate.

L’intervento, promosso dal Dipartimento Pesca della Regione Siciliana , è finanziato dalle risorse comunitarie del Fondo Europeo per le Attività Marittime e la Pesca ( FEAMP 2014/2020 ).

In particolare è prevista l’erogazione di contributi in conto capitale per:

  • acquisto di mezzi ed attrezzature, inclusi autoveicoli refrigerati, per la conservazione e la commercializzazione (vendita diretta) del pescato
  • impianti per la refrigerazione ed il trattamento del pescato
  • investimenti nella lavorazione, trasformazione ed etichettatura
  • realizzazione di impianti a terra per la trasformazione e vendita (opere murarie, acquisto di terreni e fabbricati, installazione di impianti, ecc…)
  • servizi e tecnologie per l’innovazione
  • interventi sulle stive delle imbarcazioni
  • studi, indagini ed analisi correlati al progetto
  • investimenti in impianti e strumenti per la riduzione delle catture indesiderate e per migliorare la sostenibilità ambientale
  • spese generali (consulenze, oneri fideiussori, comunicazione, ecc…) nel limite del 7%

Possono accedere ai benefici della misura 1.42 armatori e proprietari di imbarcazioni da pesca iscritte nel registro comunitario ed in uno dei compartimenti marittimi della Sicilia e che abbiano operato per almeno 60 giorni nel biennio antecedente.

L’importo massimo del contributo ammissibile è stabilito in 250.000 euro, corrispondenti al 50% dei costi totali (fino all’80% per le attività di pesca costiera tradizionale).

Le istanze, corredate della prescritta documentazione, dovranno essere inviate in formato cartaceo ai competenti uffici territoriali del Dipartimento Pesca della Regione Siciliana entro l’1 ottobre 2018

Il budget complessivamente disponibile è pari a  2.466.546,00 euro

Per saperne di più consultare il bando della misura 1.42 FEAMP investimenti per la sostenibilità e l’incremento del valore aggiunto

Stampa
Condividi