La riduzione delle precipitazioni ed il conseguente calo delle riserve idriche rischia di influire negativamente sulle produzioni agricole e sull’intera economia del comparto dell’isola. E’ urgente prevedere misure per fronteggiare l’emergenza. Oggi, ho ascoltato in audizione, durante i lavori della Commissione Attività Produttive, i direttori generali dei Consorzi di Bonifica della Sicilia occidentale ed orientale.

Le riserve idriche all’interno degli invasi si sono ridotte notevolmente nelle ultime settimane e rischiano di essere insufficienti per fronteggiare le esigenze irrigue durante la stagione estiva. Ho proposto alla Commissione di richiedere al Governo Regionale l’istituzione, presso l’Assessorato all’Agricoltura, di un’unità di crisi. Ritengo indispensabile che il Governo ponga in essere, nel più breve tempo possibile, gli opportuni provvedimenti e si impegni fattivamente per affrontare al meglio la grave crisi idrica che rischia di danneggiare in maniera irrimediabile l’intera produzione agricola ed avere, quindi, risvolti nefasti sull’economia dell’intero settore.

Condividi