Concorsi personale ATA 2019: Bandi in tutte le regioni

Gli  Uffici Scolastici Regionali stanno pubblicando i nuovi bandi ATA 2019 per l’accesso ai ruoli provinciali relativi ai profili professionali dell’area A e B.

Il MIUR ha autorizzato, infatti, gli USR ad indire i concorsi per l’inserimento e l’aggiornamento delle graduatorie permanenti provinciali del personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario della scuola.

I bandi sono rivolti, in particolare, a chi ha già maturato 24 mesi di servizio. Sono per soli titoli e fanno riferimento all’anno scolastico 2019 – 2020.

Ecco cosa sapere sui concorsi ATA 24 mesi e sui bandi 2019, e come partecipare.

ATA CONCORSI 2019

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, attraverso la nota n. 8991 del 6 marzo 2019,  ha autorizzato gli Uffici Scolastici Regionali a pubblicare i bandi ATA 24 mesi 2019. Si tratta dei concorsi per soli titoli, per l’inserimento e l’aggiornamento dei punteggi o dei titoli di preferenza e / o di riserva, per l’accesso ai ruoli provinciali nei profili professionali dell’area A e B del personale ATA.

Le procedure concorsuali sono rivolte a chi ha già maturato circa 24 mesi di servizio, anche non continuativo, secondo quanto previsto dall’art. 554 del decreto legislativo n. 297/1994 e dell’O.M. 23.02.2009, n. 21. I concorsi 2019 personale ATA sono finalizzati alla costituzione delle graduatorie provinciali permanenti per l’anno scolastico 2019 2020.

PROFILI PROFESSIONALI

I bandi per il personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario della scuola sono rivolti alle seguenti figure professionali:

AREA A

– CS – Collaboratori scolastici (bidelli);

AREA AS

– CR – Collaboratori scolastici Addetti alle aziende agrarie;

AREA B

– AA – Assistenti Amministrativi;
– AT – Assistenti Tecnici;
– CU – Cuochi;
– GU – Guardarobieri;
– IF – Infermieri.

REQUISITI PERSONALE ATA

Per l’accesso ai concorsi per ATA 24 Mesi resta valido quanto indicato nella nota MIUR n. 8151 del 13 marzo 2015 e quanto previsto per l’inserimento nelle graduatorie provinciali permanenti. In particolare, si richiede il possesso dei seguenti requisiti generali:
– essere in servizio in qualità di ‘personale ATA a tempo determinato statale della scuola’ nella medesima provincia e nel medesimo profilo professionale cui si concorre oppure, se non in servizio all’atto della domanda nella medesima provincia e nel medesimo profilo professionale, essere inseriti nella graduatoria provinciale ad esaurimento o negli elenchi provinciali per le supplenze della medesima provincia e del medesimo profilo cui si concorre. Coloro che non possiedono le precedenti caratteristiche, conservano la qualifica di ‘personale ATA a tempo determinato della scuola statale’ se inseriti nella terza fascia delle graduatorie di circolo o di istituto per il conferimento delle supplenze temporanee della medesima provincia e del medesimo profilo per cui concorrono;
– anzianità di almeno due anni di servizio, cioè 24 mesi, ovvero 23 mesi e 16 giornianche non continuativi;
– diploma, qualifica professionale o laurea in linea con i titoli di studio richiesti per il profilo professionale per il quale si intende concorrere.

Coloro che intendono aggiornare il punteggio o i titoli di preferenza e / o di riserva, devono essere già inseriti nella graduatoria permanente costituita nella provincia e per il profilo professionale per cui concorrono. Coloro che hanno presentato istanza di depennamento dalle graduatorie permanenti provinciali per iscriversi nelle graduatorie di istituto di terza fascia di diversa provincia possono presentare domanda di inclusione nelle graduatorie provinciali permanenti della provincia per cui hanno presentato domanda di iscrizione nella terza fascia delle graduatorie di istituto.

SEDI DI LAVORO

Le graduatorie formulate sulla base dei nuovi bandi ATA saranno attive per tutte le regioni italiane, ad eccezione della Valle d’Aosta e delle province autonome di Trento e Bolzano (Trentino Alto Adige). Dunque il personale inserito in graduatoria potrà lavorare presso le istituzioni scolastiche presenti in Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Lombardia, Emilia Romagna, Liguria, Molise, Puglia, Toscana, Sicilia, Lazio, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Sardegna, Marche, Umbria.

DOMANDE

Le domande di partecipazione ai concorsi ATA 2019 devono essere redatte sui seguenti moduli:

– Modello B1, domanda di inserimento per l’a.s. 2019 / 2020;
– Modello B2, domanda di aggiornamento per l’a.s. 2019 / 2020;
– Modello F, modello per la rinuncia all’attribuzione di rapporti di lavoro a tempo determinato per l’a.s. 2019 / 2020;
– Modello H, domanda per usufruire dei benefici previsti dagli artt. 21 e 33, commi 5, 6 e 7 della legge n. 104 / 1992;
– Modello G, indicazione delle istituzioni scolastiche in cui si richiede l’inclusione in graduatorie d’istituto di 1ª fascia per l’a.s. 2019 / 2020. L’allegato G per la scelta delle sedi sarà fruibile online, attraverso il portale web POLIS – Presentazione On Line delle IStanze.

Come presentare le domande?

Le istanze devono essere presentate, entro i termini di scadenza previsti da ciascun bando pubblicato dagli USR, nelle seguenti modalità:

  • per i modelli di domanda allegati B1, B2, F e H – consegnati a mano o spediti a mezzo raccomandata A / R o inviati tramite PEC all’Ambito Territoriale Provinciale della provincia d’interesse;
  • per il modello di domanda allegato G – inoltro tramite il servizio web POLIS – Presentazione On Line delle IStanze del MIUR. Una volta inviato, l’applicazione produrrà in automatico una copia in formato pdf del modello che non andrà inviata all’Ufficio territoriale destinatario, in quanto quest’ultimo lo riceverà automaticamente al momento dell’inoltro.

Vi ricordiamo che per utilizzare il servizio web del MIUR Istanze Online occorre essere registrati allo stesso. Per ulteriori informazioni sulle modalità di registrazione potete consultare questa pagina.

BANDI 2019 ATA

Gli avvisi di selezione vengono pubblicati dagli USR di tutte le regioni, ad eccezione della Valle d’Aosta e delle province autonome di Trento e Bolzano. Dato che ciascun concorso ATA viene indetto dall’Ufficio Scolastico Regionale di riferimento, i bandi vengono pubblicati in momenti diversi, pertanto hanno differenti scadenze per l’inoltro della domanda di partecipazione.

Per tutti i dettagli relativi ai concorsi per l’accesso ai ruoli provinciali dei profili professionali A e B del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario è indispensabile scaricare e leggere attentamente i relativi avvisi pubblici.

Di seguito mettiamo a vostra disposizione tutti i bandi pubblicati al momento, indicando le relative scadenze:

– BANDO ATA LAZIO  – domande entro 10 aprile;
– BANDO ATA PIEMONTE – il bando sarà pubblicato il 20 marzo, con presentazione delle domande entro il 19 aprile. L’USR per il Piemonte ha già reso disponibile la MODULISTICA
– BANDO ATA UMBRIA – l’USR ha pubblicato un avviso per comunicare che il bando sarà pubblicato entro il 12 marzo e le domande potranno essere presentate fino al giorno 11 aprile.

 

INFORMAZIONI UTILI

Per maggiori informazioni sui concorsi MIUR per il personale ATA mettiamo a vostra disposizione i seguenti documenti:

– nota MIUR prot. 8991 del 6 marzo 2019
– Ordinanza Ministeriale n.21 Ata 24 mesi 
– nota Miur prot. 8151 del 13 marzo 2015 

Stampa
Condividi