Sicilia: oltre 15 milioni di euro per le imprese per il rilancio dell’area di crisi industriale

Via al percorso di rilancio dell’area di crisi industriale non complessa della Regione Siciliana.

Dalle ore 12 del 3 maggio 2019 le imprese potranno chiedere a Invitalia i finanziamenti della Legge 181 per promuovere iniziative imprenditoriali finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti. I fondi disponibili ammontano a €15.565.686,80.

Le domande per l’accesso alle agevolazioni potranno essere presentate a Invitalia a partire dalle ore 12.00 del 3 maggio 2019 fino alle ore 12.00 del 2 luglio 2019.


Iniziative e settori ammessi

Possono essere ammesse alle agevolazioni, purché realizzate nell’area di crisi industriale non complessa della Regione Sicilia, le iniziative di investimento produttivo o di tutela ambientale, eventualmente completate da progetti per l’innovazione dell’organizzazione, con spese ammissibili non inferiori a 1,5 milioni di euro.


Agevolazioni

Contributo in conto impianti, eventuale contributo diretto alla spesa e finanziamento agevolato.


Valutazione

Sono previste tre fasi:

  • verifica dei requisiti per l’accesso alle agevolazioni
  • definizione della graduatoria, sulla base della griglia di valutazione definita nell’allegato 2 alla Circolare 26 febbraio 2019, n. 61202
  • valutazione delle domande – secondo l’ordine della graduatoria e fino all’esaurimento dei fondi disponibili – sulla base di specifici criteri di merito individuati dalla Circolare 6 agosto 2015 n.59282.

Area di crisi della Sicilia

Data Avviso: 26 febbraio 2019

Apertura sportello: 3 maggio 2019 ore 12.00

Chiusura sportello: 2 luglio 2019 ore 12.00

Dotazione finanziaria: €15.565.686,80

Importo minimo investimenti ammissibili: 1,5 milioni di euro

Aree agevolabili

Per altri dettagli leggi
Circolare 6 agosto 2015 n. 59282

 

Stampa
Condividi